Un vecchio satellite militare americano è esploso in orbita

Concetto artistico di un satellite della costellazione DMSP in orbita (Immagine aeronautica militare americana)
Concetto artistico di un satellite della costellazione DMSP in orbita (Immagine aeronautica militare americana)

Gli eventi hanno avuto luogo il 3 febbraio 2015 ma l’aeronautica militare americana l’ha reso noto solo nei giorni scorsi. DMSP-F13 (Defense Meteorological Satellite Program Flight 13), il più vecchio satellite della costellazione meteorologica militare ancora in uso, è apparentemente esploso producendo una serie di frammenti in seguito a un improvviso aumento di temperatura con successiva perdita di controllo.

Il satellite DMSP-F13 era stato lanciato nel 1995 in un’orbita polare eliosincrona. Ciò significa che passava sopra i poli e sorvolava ogni punto della superficie terrestre sempre alla stessa ora locale. L’altitudine di questo satellite era di 800 chilometri. Si tratta di un’orbita scelta normalmente per i satelliti spia e per quelli meteorologici.

Nel 2006, il satellite DMSP-F13 era stato relegato ad un uso secondario, come backup per i nuovi satelliti della costellazione. Per questo motivo, l’impatto della sua perdita è stato minimo ed è stato notato fuori dall’ambiente militare solo alla fine di febbraio. Ulteriori informazioni sono state rilasciate quando il sito Space News ha chiesto dettagli.

DMSP-F13 non è il primo satellite della costellazione DMSP a esplodere. Nell’aprile 2004 DMSP-F11 subì una sorte simile. La cosa strana è che in quel caso si trattava di un satellite messo fuori servizio e che di conseguenza non era operativo. Le batteria erano state disconnesse e l’unica fonte di energia era l’idrazina rimasta nei serbatoi di propellente.

L’indagine sulla distruzione del satellite DMSP-F13 è ancora in corso. Il Joint Space Operations Center della base dell’aeronautica di Vandenberg, in California, sta cercando di individuarne la causa e le possibili conseguenze per altri satelliti in quell’orbita.

Una quantità di detriti spaziali è stata generata da quest’evento. Si tratta di un problema sempre più serio dato che più di un satellite è già stato messo fuori uso a causa di un impatto con un detrito. Ci sono vari progetti per cercare di eliminare la quantità sempre maggiore di spazzatura presente in orbita che può costituire pericoli per satelliti e navicelle varie. Per il momento possiamo solo sperare che i detriti esistenti non causino danni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *