SpaceX ha annunciato un viaggio privato attorno alla Luna

La navicella spaziale Dragon V2 presentata da Elon Musk (Foto cortesia SpaceX)
La navicella spaziale Dragon V2 presentata da Elon Musk (Foto cortesia SpaceX)

Elon Musk, fondatore e amministratore delegato di SpaceX, ha annunciato che la sua azienda è stata ingaggiata per inviare due persone in un viaggio privato attorno alla Luna nel 2018. Musk non ha svelato l’identità delle due persone né ha indicato il costo del viaggio ma si è limitato a dire che hanno già versato un sostanziale deposito. Il viaggio verrà effettuato sulla navicella spaziale Dragon V2, la versione sviluppata proprio per i viaggi con astronauti, che verrà lanciata su un razzo Falcon Heavy.

Quest’annuncio è arrivato a sorpresa perché Elon Musk si era limitato ad avvisare sui social media che avrebbe comunicato una novità importante riguardante le attività di SpaceX. Visti i vari progetti in fase di sviluppo nell’azienda aerospaziale, in poche ore erano state fatte molte speculazioni e inevitabilmente l’hype era a mille. Di fatto si tratta di quella che potrebbe essere una pietra miliare per il turismo spaziale dato che degli esseri umani verranno inviati nello spazio, in questo caso addirittura fuori dall’orbita terrestre, in un viaggio spaziale privato.

La sorpresa suscitata è dovuta al fatto che si tratta di un progetto a breve termine dato che il viaggio è previsto per il 2018 ma che va ben oltre ciò che è stato fatto finora da SpaceX. In questo momento l’azienda di Elon Musk ha una Dragon attraccata alla Stazione Spaziale Internazionale ma si tratta della versione cargo. La Dragon V2, chiamata anche Crew Dragon proprio perchè trasporterà esseri umani, è stata presentata nel 2014 ma è ancora in fase di sviluppo.

SpaceX ha ottenuto un contratto con la NASA anche per il trasporto di astronauti verso la Stazione Spaziale Internazionale e per il loro ritorno sulla Terra, chiamato Commercial Crew Program. Il primo volo della Dragon V2 sarà un test automatizzato, praticamente come il cargo spaziale, previsto per quest’anno. Se tutto andrà bene nel secondo trimestre del 2018 dovrebbe esserci il primo vero trasporto di personale verso la Stazione. A quel punto SpaceX procederà con il viaggio privato attorno alla Luna.

Per l’estate 2017 è previsto anche il primo lancio del razzo vettore Falcon Heavy, che in sostanza è una versione del Falcon 9 lanciata con tre primi stadi affiancati che atterreranno ognuno per conto suo dopo aver esaurito il loro compito. Il Falcon Heavy potrà sviluppare una spinta che sarà circa due terzi di quella del Saturn V usato per mandare astronauti sulla Luna.

A questo punto la NASA si trova in una situazione curiosa perché sta progettando una missione simile per inviare astronauti attorno alla Luna sulla sua navicella spaziale Orion lanciata sul proprio Space Launch System (SLS), entrambi in fase di sviluppo. SpaceX potrebbe riuscire prima nell’impresa a costi nettamente inferiori.

Se SpaceX riuscirà in quest’impresa sarà anche grazie ai finanziamenti della NASA e nel comunicato stampa l’azienda ringrazia esplicitamente la NASA per questo motivo. D’altra parte, la NASA sta incoraggiando iniziative private proprio perché consentono lanci pagati da altri che possono finire per portare vantaggi anche a progetti della NASA.

Insomma, tra SpaceX e NASA c’è collaborazione e competizione allo stesso tempo. Ufficialmente, la NASA ha pubblicato una dichiarazione riguardante l’annuncio della missione lunare privata in cui loda SpaceX perché punta più in alto. L’agenzia ha anche ricordato i suoi investimenti nell’industria privata e i possibili sviluppi per l’esplorazione spaziale.

Dichiarazioni a parte, resta da vedere se SpaceX riuscirà a compiere questo viaggio nei tempi annunciati. Sia gli sviluppi della navicella spaziale Dragon V2 che quelli del razzo vettore Falcon Heavy sono in ritardo ma da questo punto di vista SpaceX è in buona compagnia nel senso che anche la NASA è in ritardo nei suoi programmi. Tuttavia, qualcosa si sta muovendo nel campo del turismo spaziale, anche se limitato a super-ricchi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *