Missione Orb-8 compiuta: la navicella spaziale Cygnus di Orbital ATK ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale

Il cargo spaziale Cygnus Gene Cernan catturato dal braccio robotico Canadarm2 (Immagine NASA TV)
Il cargo spaziale Cygnus Gene Cernan catturato dal braccio robotico Canadarm2 (Immagine NASA TV)

La navicella spaziale Cygnus di Orbital ATK, partita il 12 novembre, ha appena raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale ed è stata catturata dal braccio robotico Canadarm2. L’astronauta Paolo Nespoli, assistito dal collega Randy Bresnik, inizierà fra poco la lenta manovra per spostare Cygnus fino a farla attraccare al nodo Harmony della Stazione dopo circa due ore.

Per il cargo spaziale Cygnus chiamato S.S. Gene Cernan il lancio è stato laborioso a causa di un paio di imprevisti. In origine doveva essere lanciato sabato 11 novembre ma un aereo era stato rilevato nell’area proibita a circa un minuto dal decollo e la procedura era stata abortita. Il giorno dopo delle barche erano state avvistate nell’area proibita ma per fortuna sono state allontanate in tempo per procedere con il lancio all’ultimo secondo utile.

La missione Orb-8 è quasi compiuta perché la navicella spaziale Cygnus non è in grado di atterrare e quando tornerà nell’atmosfera terrestre si disintegrerà. Per questo motivo, verrà utilizzata per liberarsi di componenti guasti o comunque non più utilizzabili sulla Stazione Spaziale Internazionale: tutto ciò verrà caricato sulla Cygnus e si disintegrerà assieme ad essa.

La Cygnus ripartirà dalla Stazione Spaziale Internazionale attorno al 3 dicembre. In questi casi, non viene mai decisa una data precisa per la partenza di una navicella cargo perché dipende anche da altri lavori con priorità più elevata.

Domani l’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale dovrebbe aprire il portello della navicella spaziale Cygnus e a quel punto il carico verrà pian piano portato sulla Stazione. Successivamente, tutto ciò che è ormai diventato spazzatura verrà caricato sulla Cygnus e la navicella sarà pronta per la partenza. Queste operazioni andranno avanti lentamente per parecchi giorni.

Questa è l’ottava di dieci missioni ufficiali previste dal contratto di Orbital ATK con la NASA per il rifornimento della Stazione Spaziale Internazionale, la prima dell’estensione annunciata nel marzo 2015. La prossima missione potrebbe cominciare nel marzo 2018.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *