January 4, 2019

Ultima Thule offre le prime risposte ma lascia aperte molte questioni

In un briefing per la stampa che ha incluso vari scienziati che lavorano alla missione New Horizons della NASA sono state presentate le prime scoperte sull’oggetto della Fascia di Kuiper catalogato come 2014 MU69 e soprannominato Ultima Thule effettuate grazie ai dati ricevuti nel corso del passaggio ravvicinato del 1 gennaio 2019. Sono basate su informazioni ancora incomplete che potrebbero essere contraddette da fotografie ad alta risoluzione e altri dati ma per il momento non risulta che quest’oggetto abbia lune o anelli, o almeno non di dimensioni rilevanti, non sono stati rilevati crateri da impatto sulla sua superficie né risultano tracce di atmosfera.