2019

Confermato il successo del volo ravvicinato a Ultima Thule della sonda spaziale New Horizons

La NASA ha confermato che la sua sonda spaziale New Horizons ha compiuto con successo il passaggio ravvicinato all’oggetto della Fascia di Kuiper catalogato come 2014 MU69 e soprannominato Ultima Thule. Dopo aver compiuto la sua seconda missione, New Horizons si è orientata verso la Terra, ha comunicato una serie di dati telemetrici che hanno permesso di confermare che è in buona salute per poi cominciare a inviare i dati raccolti.

La sonda spaziale New Horizons ha compiuto il suo volo ravvicinato a Ultima Thule

La sonda spaziale New Horizons della NASA ha da poco compiuto il suo volo ravvicinato dell’oggetto conosciuto come 2014 MU69 e soprannominato Ultima Thule. Il programma automatico per procedere con le fotografie e le altre rilevazioni dell’obiettivo era stata attivata nei giorni scorsi perciò, dopo aver inviato le ultime immagini scattate quand’era ancora a quasi due milioni di chilometri di distanza, New Horizons ha puntato i suoi strumenti su Ultima Thule. Se tutto è andato bene, nelle prossime ore lo comunicherà al centro controllo missione e comincerà a inviare i dati raccolti, un processo che continuerà per un tempo stimato in circa 20 mesi.