Navicelle spaziali

La navicella spaziale Soyuz MS-06 al decollo su un razzo Soyuz (Foto NASA/Bill Ingalls)

Poche ore fa la navicella spaziale Soyuz MS-06 è partita dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, e dopo poco più di sei ore ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale con a bordo i tre nuovi membri dell’equipaggio Mark Vande Hei, Joe Acaba e Alexander Misurkin. La Soyuz ha utilizzato la traiettoria veloce ormai collaudata anche per la nuova versione di questa navicella spaziale.

Peggy Whitson, Fyodor Yurchikhin e Jack Fischer dopo l'atterraggio (Immagine NASA TV)

Poche ore fa gli astronauti Peggy Whitson e Jack Fischer e il cosmonauta Fyodor Yurchikhin sono tornati sulla Terra sulla navicella spaziale Soyuz MS-04, atterrata senza problemi in Kazakistan. Peggy Whitson ha trascorso oltre 9 mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale, dov’era arrivata il 19 novembre 2016 come parte della Expedition 50. Jack Fischer e Fyodor Yurchikhin hanno trascorso poco più di 4 mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale, dov’erano arrivati il 20 aprile 2017 come parte della Expedition 51.

La navicella spaziale Dragon al decollo su un razzo Falcon 9 per inizizare la missione CRS-12 (Immagine cortesia SpaceX)

Poco fa la navicella spaziale SpaceX Dragon è partita su un razzo vettore Falcon 9 dalla base di Cape Canaveral nella missione CRS-12 (Cargo Resupply Service 12), indicata anche come SpX-12. Dopo poco più di dieci minuti si è separata con successo dall’ultimo stadio del razzo e si è immessa sulla sua rotta. Si tratta della dodicesima missione di invio della navicella spaziale Dragon alla Stazione Spaziale Internazionale con vari carichi con il successivo ritorno sulla Terra, anche in questo caso con vari carichi.

La navicella spaziale Soyuz MS-05 al decollo su un razzo Soyuz (Foto Credit: ESA-Manuel Pedoussaut)

Poche ore fa la navicella spaziale Soyuz MS-05 è partita dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, e dopo poco più di sei ore ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale con a bordo i tre nuovi membri dell’equipaggio Paolo Nespoli, Randy Bresnik e Sergey Ryazanskiy. La Soyuz ha utilizzato la traiettoria veloce, usata nuovamente in modo regolare dopo l’introduzione della nuova versione di questa navicella spaziale.