La Via Lattea è una galassia fuori dal normale

Un'immagine della Via Lattea sovrapposta a quella di galassie (rappresentate come puntini gialli) simulate nel progetto IllustrisTNG immerse nella materia oscura (in verde e blu)
Un articolo pubblicato sulla rivista “Monthly Notices of the Royal Astronomical Society” riporta i risultati di uno studio che indica che la Via Lattea è massiccia in modo anormale in rapporto al cosiddetto Foglio Locale, l’insieme di galassie che la circonda. Un team di ricercatori ha usato simulazioni condotte all’interno del progetto IllustrisTNG scoprendo che una galassia nella situazione della Via Lattea dovrebbe essere molto più piccola rispetto alla muraglia cosmica che la circonda. Le simulazioni indicano che c’è un’eccezione ogni milione di galassie presenti in IllustrisTNG nelle stesse condizioni. Ciò va tenuto presente negli studi degli ambienti galattici.

Gruppi di galassie possono formare una cosiddetta muraglia cosmica in cui una cintura di galassie molto piatta circonda altre galassie e ha ai lati vuoti cosmici, regioni in ci la densità è estremamente bassa. Il Foglio Locale è una di queste muraglie e influenza la rotazione attorno al proprio asse della Via Lattea e delle galassie vicine, che sarebbe meno organizzata se si trovassero in un’area di spazio priva di muraglia.

Il progetto IllustrisTNG sta generando accurate simulazioni cosmiche, in questo caso di un’area con un lato di quasi un miliardo di anni luce che contiene milioni di galassie. Solo una su un milione tra le galassie all’interno di una muraglia cosmica è risultata massiccia quanto la Via Lattea mentre quasi tutte erano molto più piccole. L’immagine (Miguel A. Aragon-Calvo. Dati della simulation: Illustris TNG project. CC BY 4.0) mostra un’immagine della Via Lattea sovrapposta a quella di galassie (rappresentate come puntini gialli) simulate nel progetto IllustrisTNG immerse nella materia oscura (in verde e blu).

Questo risultato è interessante per capire quali condizioni possano portare a eccezioni come la Via Lattea e mostra anche come sia necessario evitare di dare per scontati certi risultati negli studi astronomici. La Via Lattea è per molti versi una galassia molto comune dato che le galassie a spirale sono le più numerose nell’universo e ciò ha contribuito all’idea che costituisca una sorta di normalità cosmica. Questo studio mostra che le cose stanno diversamente.

I ricercatori hanno spiegato che non avere una piena considerazione degli effetti del nostro ambiente cosmico può portare a un bias Copernicano. Gli studi di Copernico portarono a eliminare l’idea che la Terra fosse al centro dell’universo ma ciò non significa che sia un luogo come qualsiasi altro. Ciò va tenuto presente negli studi della formazione ed evoluzione della Via Lattea e dell’area circostante del Foglio Locale e forse anche oltre.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *