March 2023

Il cargo spaziale Dragon sta per attraccare alla Stazione Spaziale Internazionale nella missione CRS-27 (Immagine NASA TV)

Poco fa la navicella spaziale Dragon 2 di SpaceX è attraccata al modulo Harmony della Stazione Spaziale Internazionale completando la prima parte della missione CRS-27. L’astronauta Woody Hoburg ha monitorato l’operazione ma il cargo spaziale, partito nella notte italiana tra martedi e mercoledi, ha completato in modo automatizzato le manovre senza alcun problema. In effetti, è arrivato con circa 20 minuti di anticipo sul programma.

Il cargo spaziale Dragon decolla su un razzo Falcon 9 per iniziare la missione CRS-27 (Foto cortesia SpaceX)

Poche ore fa la navicella spaziale SpaceX Dragon 2 è partita su un razzo vettore Falcon 9 dal Kennedy Space Center nella missione CRS-27 (Cargo Resupply Service 27), indicata anche come SpX-27. Dopo quasi esattamente 12 minuti si è separata con successo dall’ultimo stadio del razzo e si è immessa sulla sua rotta. Si tratta della ventisettesima missione di invio della navicella spaziale Dragon/Dragon 2 alla Stazione Spaziale Internazionale con vari carichi con il successivo ritorno sulla Terra, anche in questo caso con vari carichi.

Uno schema del passaggio dall'universo pieno di idrogeno neutro e buio a quello luminoso che segue l'epoca della reionizzazione

Un articolo pubblicato sulla rivista “Astronomy & Astrophysics” riporta l’individuazione di un gruppo di galassie primordiali che potrebbero essere tra quelle che hanno contribuito alla reionizzazione dell’universo, facendolo diventare da buio a luminoso. Un team di ricercatori coordinato dall’INAF (Istituto nazionale di astrofisica) ha usato osservazioni condotte con il telescopio spaziale James Webb all’interno del programma GLASS-JWST per studiare 29 galassie molto lontane e quindi antiche. L’esame delle caratteristiche fisiche di quelle galassie ha portato i ricercatori a concludere che l’80% di esse ha contribuito in modo significativo alla reionizzazione.

La navicella spaziale Crew Dragon Endurance conclude la missione Crew-5 con l'ammaraggio (Immagine NASA TV)

Poche ore fa la navicella spaziale Crew Dragon Endurance di SpaceX ha concluso la sua missione Crew-5, o SpaceX Crew-5, per conto della NASA ammarando senza problemi. A bordo c’erano gli astronauti Nicole Mann, Josh Cassada e Koichi Wakata e la cosmonauta Anna Kikina, che avevano raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale il 6 ottobre 2022 e hanno fatto parte della Expedition 68. I quattro hanno terminato la quinta missione regolare con equipaggio di SpaceX nell’Oceano Atlantico, al largo della costa di Tampa, in Florida. La Crew Dragon aveva lasciato la Stazione circa diciannove ore prima.

Immagine della Luna catturata usando una metalente (Immagine cortesia Xingjie Ni. Tutti i diritti riservati)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nano Letters” riporta la dimostrazione delle possibilità di un telescopio dotato di una metalente. Un team di ricercatori ha prodotto una metalente da 80 millimetri, una struttura che schemi superficiali simili ad antenne che concentrano la luce per ingrandire oggetti distanti. Rispetto alle lenti classiche, hanno il grande vantaggio di essere estremamente sottili.

Finora, le metalenti erano limitate a dimensioni molto ridotte dovute a problemi di produzione ma questo studio ha sviluppato una tecnica per produrre metalenti da 80 millimetri utilizzabili in telescopi. Si tratta di una tecnica di fotolitografia ultravioletta profonda (in inglese deep ultraviolet (DUV) photolithography) del tipo usato per produrre microprocessori adattata per produrre metalenti.