Lander / Rover

Blog che parlano di lander e/o rover

In tempi remoti c'era un ambiente dinamico nel cratere Gale su Marte

La NASA ha fornito un aggiornamento delle attività del suo Mars Rover Curiosity in un’area argillosa del Monte Sharp su Marte. L’argilla è associata all’acqua perciò l’obiettivo delle attuali ricerche è quello di offrire nuovi informazioni utili a ricostruire la storia di Marte, in questo caso del cratere Gale, dove in tempi remoti c’era un lago e ora c’è il Monte Sharp. Ultimamente, Curiosity ha lavorato nelle vicinanze di un affioramento che è stato chiamato “Teal Ridge” e di una roccia che è stata chiamata “Strathdon”, formata da dozzine di strati sedimentari che suggeriscono un ambiente più dinamico rispetto ad altri sedimenti tipici dei laghi.

La missione Chandrayaan 2 al lancio su un razzo GSLV Mk-III (Immagine cortesia ISRO)

Poco fa un razzo vettore GSLV Mk-III è decollato dal centro spaziale indiano Satish Dhawan con l’orbiter, il lander Vikram e il rover Pragyaan della missione Chandrayaan 2. Dopo poco più di 16 minuti, i veicoli si sono separati dall’ultimo stadio del razzo per cominciare la serie di manovre che pian piano allungheranno la loro orbita fino a portarli nell’area di influenza della Luna, dove è previsto l’allunaggio di lander e rover il 6 o 7 settembre.

Il cratere Gale (Immagine NASA/JPL-Caltech/ESA/DLR/FU Berlin/MSSS)

Il Mars Rover Curiosity della NASA ha rilevato la presenza di metano su Marte. L’agenzia non ha ancora annunciato ufficialmente l’evento ma il New York Times ha pubblicato le informazioni ottenute. La rilevazione è avvenuta mercoledi 19 giugno e ricevuta dalla NASA il giorno dopo. Venerdi gli scienziati della missione Curiosity hanno discusso la novità riorganizzando le attività del weekend per compiere un esperimento mirato. Anche se non ci sono prove che è stato prodotto da processi biologici, le rilevazioni di metano su Marte sono sempre di grande interesse per gli scienziati.

Jeff Bezos e il modello del lander Blue Moon (Foto cortesia Blue Origin. Tutti i diritti riservati)

Ieri in un evento presentato da lui stesso, il proprietario dell’azienda aerospaziale Blue Origin Jeff Bezos ha rivelato il progetto di un lander lunare in grado di trasportare fino a 6,5 tonnellate di carichi ma anche esseri umani sulla Luna e di trasportare carichi e astronauti dalla Luna sulla Terra chiamato Blue Moon. Lo scopo è di offrire il proprio aiuto nel ritorno di astronauti americani sulla Luna e successivamente nel crearvi una presenza umana fissa.

Un possibile terremoto rilevato su Marte dal lander InSight

La NASA ha comunicato che il suo lander InSight ha rilevato quello che probabilmente è un terremoto sul pianeta Marte. Quello che è stato soprannominato martemoto è un leggero sisma che sulla Terra verrebbe registrato con magnitudo 2-2,5 ed è solo grazie a uno strumento chiamato SEIS progettato per quello scopo che è stato rilevato su Marte il 6 aprile 2019. Siamo all’inizio della sismologia marziana perciò i dati verranno studiati per confermare che si sia trattato effettivamente di un terremoto e in caso positivo sarà il primo.