NASA

Blog riguardanti attività della NASA

La navicella spaziale Soyuz MS-10 al decollo (Immagine NASA TV)

Poco fa la navicella spaziale Soyuz MS-10 è stata lanciata dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan con a bordo due nuovi membri dell’equipaggio da trasportare verso la Stazione Spaziale Internazionale. Purtroppo un problema con uno dei booster del razzo Soyuz ha costretto ad abortire il volo e a effettuare un atterragio di emergenza. I soccorsi partiti immediatamente sono entrati in contatto con l’equipaggio della navicella, che sta bene.

Schema dell'eliosfera e della posizione delle sonde Voyager (Immagine NASA/JPL-Caltech)

La NASA ha annunciato che la sua sonda spaziale Voyager 2 potrebbe essere vicina allo spazio interstellare. Distante circa 17,7 miliardi di chilometri dal Sole, ha rilevato un aumento di raggi cosmici che provengono dall’esterno del sistema solare, uno dei criteri già usati in passato per valutare se la sua gemella Voyager 1 avesse raggiunto lo spazio interstellare, un evento confermato nel settembre 2013. La rotta delle due sonde è diversa ed è il motivo per cui una delle due sonde è più lontana dell’altra e l’eliosfera non ha una dimensione fissa perciò il monitoraggio da parte della NASA sta continuando ma non vi sono ancora certezze.

Il logo della NASA per il 60° anniversario (Immagine NASA)

Il 1 ottobre 1958 la NASA (National Aeronautics and Space Administration) cominciò la sua attività. Nata ufficialmente il 29 luglio 1958 in seguito al National Aeronautic and Space Act firmato dal presidente degli USA Dwight D. Eisenhower, sostituì il NACA (National Advisory Committee for Aeronautics), che era nata per sviluppare progetti militari. La NASA fu creata come agenzia civile per portare avanti lo sviluppo in campo aeronautico e soprattutto spaziale con obiettivi pacifici.

Concetto artistico del pianeta HD 39091c con la sua stella (Immagine NASA/MIT)

Un articolo in pubblicazione sulla rivista “Astrophysical Journal Letters” riporta la scoperta dell’esopianeta HD 39091c, il primo identificato grazie al telescopio spaziale TESS della NASA. Si tratta di una super-Terra con un raggio di 2,14± 0.04 quello della Terra e una massa stimata in 4.82± 0.85 quella della Terra. È molto vicina alla sua stella, che è un po’ più grande del Sole, con un anno che dura poco più di 6 giorni terrestri.