Tre astronauti della Expedition 50 sono partiti per la Stazione Spaziale Internazionale

La navicella spaziale Soyuz MS-03 al decollo su un razzo Soyuz (Foto NASA/Bill Ingalls)
La navicella spaziale Soyuz MS-03 al decollo su un razzo Soyuz (Foto NASA/Bill Ingalls)

Era notte in Italia quando la navicella spaziale Soyuz MS-03 è partita dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan con a bordo tre nuovi membri dell’equipaggio da trasportare fino alla Stazione Spaziale Internazionale. Si tratta della terza navicella Soyuz della nuova versione ed è stata lanciata ancora una volta nella rotta che impiegherà due giorni per arrivare invece della rotta veloce da sei ore per continuare a testare i nuovi sistemi di bordo.

I tre nuovi membri dell’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale, che completano la Expedition 50, sono:

Peggy Annette Whitson. Nata il 9 febbraio 1960 a Mount Ayr, nell’Iowa, negli USA, si è laureata in biologia e chimica all’Iowa Wesleyan College nel 1981 e ha conseguito un dottorato in biochimica alla Rice University nel 1985. Dopo un periodo di lavoro alla Rice, ha cominciato a lavorare al Johnson Space Center di Houston e negli anni ’90 ha compiuto lavori di ricerca ed è stata docente in varie università. Nel 1992 è entrata nello staff scientifico del programma Shuttle-Mir e nel 1996 è stata selezionata come candidata astronauta. Nel giugno 2003 ha comandato la spedizione sottomarina NEEMO 5 nel laboratorio Acquarius, durata 14 giorni. È una veterana delle missioni spaziali e della Stazione Spaziale Internazionale avendo già fatto parte dell’equipaggio della Expedition 5 tra il giugno e il dicembre 2002 e della Expedition 16 tra l’ottobre 2007 e l’aprile 2008. Ha già compiuto 5 passeggiate spaziali.

Oleg Viktorovich Novitskiy. Nato il 12 ottobre 1971 a Cervien, nell’allora URSS e oggi in Bielorussia, si è diplomato nella scuola di piloti militari di Kachinskoied nel 1994. Dopo aver servito come pilota dell’Aeronautica militare Russa, nel 2006 è stato selezionato come candidato cosmonauta. È già stato sulla Stazione Spaziale Internazionale come membro della Expedition 33/34 tra l’ottobre 2012 e il marzo 2013.

Thomas Pesquet. Nato il 27 febbraio 1978 a Rouen, in Francia, ha conseguito un master presso l’École nationale supérieure de l’aéronautique et de l’espace a Tolosa, con specializzazione in sistemi spaziali e meccanica del veicolo spaziale. Ha ottenuto una licenza di pilota di linea alla scuola di volo Air France. Nel 2002 ha cominciato a lavorare come ingegnere presso la CNES, l’agenzia spaziale francese. Nel 2009 è stato selezionato come astronauta dall’ESA. È alla sua prima missione spaziale, che è stata chiamata “Proxima”.

La navicella spaziale Soyuz MS-03 è ora in viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale. L’arrivo è previsto per sabato, attorno alle 23 italiane.

Peggy Whitson, Oleg Novitskiy e Thomas Pesquet davanti al razzo Soyuz (Foto NASA)
Peggy Whitson, Oleg Novitskiy e Thomas Pesquet davanti al razzo Soyuz (Foto NASA)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *