Stazioni Spaziali

Blog che parlano di Stazioni Spaziali

La navicella spaziale Soyuz MS-09 durante la manovra di attracco alla Stazione Spaziale Internazionale (Immagine NASA TV)

Poco fa la navicella spaziale Soyuz MS-09, partita poco più di due giorni fa dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale con a bordo tre nuovi membri dell’equipaggio. Gli astronauti Serena Auñón-Chancellor della NASA e Alexander Gerst dell’ESA e il cosmonauta Sergey Prokopyev di Roscosmos completano ora l’equipaggio della Expedition 56.

Il cargo spaziale Cygnus catturato dal braccio robotico Canadarm2 (Immagine NASA TV)

La navicella spaziale Cygnus di Orbital ATK, partita il 21 maggio, ha appena raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale ed è stata catturata dal braccio robotico Canadarm2. L’astronauta Scott Tingle, assistito dai colleghi Ricky Arnold e Drew Feustel, inizierà fra poco la lenta manovra per spostare Cygnus fino a farla attraccare al nodo Unity della Stazione dopo circa due ore.

Il cargo spaziale Dragon catturato dal braccio robotico Canadarm2 della Stazione Spaziale Internazionale (Immagine NASA TV)

Poco fa la navicella spaziale Dragon di SpaceX è stata catturata dal braccio robotico Canadarm2 della Stazione Spaziale Internazionale. Norishige Kanai e Scott Tingle, assistiti dal collega Ricky Arnold, hanno gestito l’operazione e hanno cominciato a spostare la Dragon verso il punto d’attracco al modulo Harmony. Il cargo spaziale era partito lunerdi scorso.

Il laboratorio spaziale Tiangong 1 durante la preparazione (Foto cortesia Dong/Color China Photo/AP Images)

È arrivata la conferma che il laboratorio spaziale cinese Tiangong 1 è precipitato sulla Terra. Per la precisione, alle 2.16 italiane circa è andato distrutto sull’Oceano Pacifico. Al momento non risulta che abbia causato danni ma è possibile che alcuni pezzi non si siano disintegrati.

Lanciato il 29 settembre 2011, il laboratorio spaziale Tiangong 1 è stato costruito per testare una serie di tecnologie necessarie a sviluppare il programma spaziale cinese. Esse riguardano i sistemi di attracco, anche automatico, e l’habitat al suo interno con gli strumenti necessari a compiere esperimenti scientifici.