JAXA

La navicella spaziale Soyuz MS-07 dopo l'attracco alla Stazione Spaziale Internazionale (Immagine NASA TV)

Poco fa la navicella spaziale Soyuz MS-07, partita circa due giorni fa dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale con a bordo tre nuovi membri dell’equipaggio. Scott Tingle della NASA, Anton Shkaplerov di Roscosmos e Norishige Kanai della JAXA completano ora l’equipaggio della Expedition 54.

La navicella spaziale Soyuz MS-07 al decollo su un razzo Soyuz (Immagine NASA TV)

Poche ore fa la navicella spaziale Soyuz MS-07 è partita dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan con a bordo Norishige Kanai, Anton Shkaplerov e Scott Tingle, tre nuovi membri dell’equipaggio da trasportare fino alla Stazione Spaziale Internazionale. Stavolta la Soyuz è stata lanciata nella rotta che impiegherà due giorni per arrivare invece della rotta veloce da sei ore usata nei lanci precedenti.

Il cargo spaziale HTV-6 catturato dal braccio robotico della Stazione Spaziale Internazionale (Immagine NASA TV)

Poco fa la navicella spaziale HTV-6 “Kounotori” è stata catturata dal braccio robotico Canadarm2 della Stazione Spaziale Internazionale, comandato da Shane Kimbrough con l’assistenza di Thomas Pesquet. Il cargo spaziale giapponese, decollato venerdi scorso, trasporta una serie di rifornimenti ed esperimenti. Dopo la cattura, Ci vorrà un po’ prima che cominci lo spostamento della HTV-5 verso il punto d’attracco al modulo Harmony.

Il cargo spaziale HTV-6 al decollo su un razzo H-IIB (Immagine NASA TV / JAXA)

Poco fa la navicella spaziale HTV-6 è partita su un razzo vettore H-IIB dal centro spaziale di Tanegashima in Giappone per una missione di rifornimento per la Stazione Spaziale Internazionale. Circa quindici minuti dopo il lancio, il cargo spaziale si è separato regolarmente dall’ultimo stadio del razzo, è entrato nell’orbita preliminare e ha dispiegato i pannelli solari e le antenne di navigazione.