October 2016

18 dei quasar studiati (Immagine ESO/Borisova et al.)

Un articolo in pubblicazione sulla rivista “The Astrophysical Journal” descrive una ricerca sulle nubi di gas luminoso attorno ai quasar lontani. Un team internazionale di astronomi guidato da un gruppo dell’Istituto ETH (Istituto federale svizzero di tecnologia) di Zurigo, in Svizzera, ha utilizzato lo strumento MUSE montato sul Very Large Telescope (VLT) dell’ESO per esaminare galassie molto lontane che sono attive, del tipo chiamato quasar, scoprendo che gli aloni di gas che le circondano sono più comuni del previsto.

Parte dei Colles Nili (Foto ESA/DLR/FU Berlin, CC BY-SA 3.0 IGO)

Fotografie scattate dalla sonda spaziale Mars Express dell’ESA mostrano la regione del pianeta Marte dei Colles Nili. Si tratta di antichissimi elementi geologici che segnano i confini tra le pianure del nord e gli altipiani del sud con resti di antichissimi ghiacciai attorno ad essi. Essi mostrano i segni di glaciazioni avvenute su Marte durante le ultime centinaia di milioni di anni.

La mappa globale prodotta dall'indagine HI4PI (Immagine cortesia Benjamin Winkel, Max Planck Institute, and the HI4PI collaboration.)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Astronomy & Astrophysics” descrive la creazione di una mappa dell’idrogeno atomico neutro nella Via Lattea. Un team internazionale di scienziati ha messo assieme dati raccolti da due dei più grandi radiotelescopi movimentabili del mondo, quello da 100 metri del Max-Planck Institute in Germania e il Parkes da 64 metri del CSIRO in Australia.

Il cargo spaziale Cygnus di Orbital ATK durante l'approccio alla Stazione Spaziale Internazionale (Immagine NASA TV)

La navicella spaziale Cygnus di Orbital ATK, partita il 18 ottobre, ha appena raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale ed è stata catturata dal braccio robotico Canadarm2. L’astronauta Takuya Onishi, assistito dalla collega Kate Rubins, ha poco dopo iniziato la lenta manovra per spostare Cygnus fino a farla attraccare al nodo Harmony della Stazione dopo circa due ore.