L’esopianeta EPIC 228732031b è vicinissimo alla sua stella

Concetto artistico di esopianta con periodo ultra corto e della sua stella (Immagine NASA’s Goddard Space Flight Center / TESS / MIT / Lincoln Laboratory)
Concetto artistico di esopianta con periodo ultra corto e della sua stella (Immagine NASA’s Goddard Space Flight Center / TESS / MIT / Lincoln Laboratory)

Un articolo accettato per la pubblicazione sulla rivista “The Astronomica Journal” descrive la scoperta di un pianeta che orbita attorno a EPIC 228732031, una stella poco più piccola del Sole. Un team di ricercatori ha utilizzato il telescopio spaziale Kepler della NASA per rilevare le tracce dei transiti dell’esopianeta che è stato chiamato EPIC 228732031b. Questo tipo di scoperta è diventato comune ma in questo caso si tratta di una super-Terra la cui orbita è vicinissima alla sua stella, tanto che il suo anno dura solo 8,9 ore.

Distante circa 568 anni luce dalla Terra, la stella EPIC 228732031, conosciuta anche come K2-131, 2MASS J12110036-0945547 oppure WISE J121100.34-094554.7, è simile al Sole dato che ha circa l’84% della sua massa e una temperatura superficiale stimata a circa 5.200 Kelvin, più o meno 500 Kelvin inferiore a quella sulla superficie del Sole.

Grazie a queste similitudini è semplice fare paragoni tra i due sistemi solari e capire che un pianeta che orbita attorno alla stella EPIC 228732031 in sole 8,9 ore è talmente vicino ad essa che le condizioni sulla sua superficie sono probabilmente infernali con temperature che potrebbero raggiungere anche i 3.000 Kelvin sul lato esposto alla stella.

Un pianeta così vicino alla sua stella è certamente in rotazione sincrona, cioè volge sempre lo stesso emisfero alla stella come la Luna alla Terra. Ciò significa che sul lato di EPIC 228732031b rivolto verso la sua stella la superficie è costituita da lava mentre su quello opposto potrebbe essere solida almeno nelle regioni abbastanza lontane dalla lava.

Nel corso delle ricerche di esopianeti ne sono stati già trovati altri con periodi orbitali inferiori a un giorno terrestre. Essi sono stati raggruppati in una classe specifica chiamata degli esopianti con periodo ultra corto. Essi includono vari tipi di pianeti: EPIC 228732031 è una super-Terra e quindi un pianeta roccioso ma ci sono anche casi di gioviani caldi e quindi giganti gassosi.

Una super-Terra che appartiene a quella categoria è Kepler-78b, soprannominato il gemello infernale della Terra perché è poco più grande di essa e orbita attorno alla sua stella in sole 8,5 ore. La sua stella è un po’ più piccola di EPIC 228732031 ma la sua temperatura superficiale è di poco inferiore perciò anche sull’emisfero del pianeta Kepler-78b rivolto verso di essa la superficie è fusa.

Gli esopianti con periodo ultra corto di tipo roccioso in genere rientrano anche nella categoria dei pianeti di lava. Essa include anche i pianeti molto giovani che ancora si stanno solidificando e quelli che hanno subito un violento riscaldamento in seguito all’impatto con un oggetto abbastanza grande da provocare la fusione di una parte significativa della superficie.

Una caratteristica interessante riscontrata negli esopianti con periodo ultra corto è che in molti casi sono stati trovati altri pianeti in un’orbita vicina. Per il momento non sono stati trovati altri pianeti in orbita attorno alla stella EPIC 228732031 ma le ricerche continuano. Non è chiaro se questa caratteristica sia una coincidenza e non c’è ancora una spiegazione certa all’esistenza di esopianeti così vicini alle loro stelle. È probabile che si siano formati più lontano per poi avvicinarsi ma a lungo termine ciò potrebbe determinarne la distruzione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *