L’arrivo di tre nuovi astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale completa l’equipaggio della Expedition 48

La navicella spaziale Soyuz MS-01 durante l'avvicinamento alla Stazione Spaziale Internazionale (Immagine NASA TV)
La navicella spaziale Soyuz MS-01 durante l’avvicinamento alla Stazione Spaziale Internazionale (Immagine NASA TV)

Poche ore fa la navicella spaziale Soyuz MS-01, partita poco più di due giorni fa dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale con a bordo tre nuovi membri dell’equipaggio. Kate Rubins della NASA, Anatoly Ivanishin di Roscosmos e Takuya Onishi della JAXA completano ora l’equipaggio della Expedition 48.

Gli aggiornamenti dei sistemi di bordo della navicella spaziale Soyuz nella nuova variante MS sono parecchi. I miglioramenti riguardano sistemi che vanno da quelli di navigazione a quelli di comunicazione, dagli scudi che la proteggono dai detriti ai pannelli solari e altro ancora.

Anche il sistema di attracco è stato aggiornato e un test di pilotaggio telecomandato è stato effettuato la scorsa settimana con il cargo spaziale Progress MS-01, che ha la nuova versione installata. Il cargo ha lasciato la Stazione Spaziale Internazionale per poi essere guidata fino ad attraccarvi nuovamente dopo circa mezz’ora.

Per l’agenzia spaziale Roscosmos si tratta di un notevole passo avanti per la navicella che trasporta il personale alla Stazione Spaziale Internazionale e di nuovo sulla Terra. Le Soyuz hanno mantenuto un aspetto che superficialmente sembra simile nel corso dei decenni ma i vari sistemi sono stati aggiornati nel corso del tempo e la Soyuz MS è la versione più recente.

Nei prossimi anni gli USA dovrebbero far entrare in servizio le navicelle Dragon V2 di SpaceX e CST-100 Starliner di Boeing per il trasporto di astronauti perciò il futuro a lungo termine delle navicelle Soyuz non è chiaro. Tuttavia, almeno fino al 2017 continueranno a essere le uniche navicelle esistenti per il trasporto di personale perciò l’agenzia spaziale russa continua a migliorarle.

Secondo le informazioni arrivate, i test dei sistemi della Soyuz MS-01 effettuati nel corso dei due giorni di viaggio hanno avuto esito positivo. I tre nuovi membri dell’equipaggio hanno raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale e dopo quasi due ore il portello della navicella è stato aperto. L’equipaggio della Expedition 48 è ora al completo perciò le attività a bordo della Stazione potranno continuare a pieno regime.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *