Il primo esopianeta di dimensioni simili alla Terra individuato grazie al telescopio spaziale TESS

Un articolo pubblicato sulla rivista “The Astrophysical Journal Letters” riporta la scoperta di due esopianeti nel sistema della stella nana arancione HD 21749, uno dei quali è il primo di dimensioni simili alla Terra individuato grazie al telescopio spaziale TESS della NASA e l’altro un mininettuno. Un team di ricercatori guidato da Diana Dragomir aveva già sottoposto una prima versione dell’articolo sull’esopianeta HD 21749b, il mininettuno indicato anche come TOI 186.01, citando come candidato TOI 186.02 l’esopianeta roccioso ora indicato come HD 21749c nella nuova versione dell’articolo in cui viene considerato confermato.

Lanciato il 18 aprile 2018, il telescopio spaziale TESS (Transiting Exoplanet Survey Satellite) ha raccolto la grande eredità di cacciatore di pianeti del telescopio spaziale Kepler. Tra le stelle osservate finora c’è HD 21749, di classe K e quindi una cosiddetta nana arancione con una massa di circa l’83% di quella del Sole e distante circa 53 anni luce dalla Terra. Analizzando i dati raccolti, il team guidato dalla dottoressa Diana Dragomir del Kavli Institute for Astrophysics and Space Research del MIT ha scoperto due esopianeti interessanti.

Il primo esopianeta confermato è stato indicato inizialmente come TOI 186.01, dove la sigla TOI deriva dall’espressione inglese TESS Object of Interest, oggetto di interesse per TESS, e poi come HD 21749b. La sua stella è mostrata nell’immagine in basso (NASA/MIT/TESS) assieme a un concetto artistico del pianeta.

L’esopianeta HD 21749b è un subnettuniano caldo, un esopianeta gassoso con un raggio che è stato stimato in circa 2,7 volte quello della Terra per una massa stimata in circa 23 volte quella della Terra e un anno della durata di circa 36 giorni terrestri. La densità, paragonabile a quella dell’acqua, indica un’atmosfera davvero densa, ben più di quella di Urano e Nettuno. Questa scoperta è ancor più curiosa pensando al fatto che questo pianeta dev’essere piuttosto caldo vista la sua vicinanza alla sua stella.

Quando il team di Diana Dragomir ha scritto la prima versione dell’articolo c’era un altro candidato esopianeta indicato come TOI 186.02. Nel frattempo, i ricercatori hanno compiuto ulteriori esami fotometrici usando i dati del telescopio spaziale TESS e altre osservazioni per confermare l’esistenza del pianeta ora indicato come HD 21749c. Le sue dimensioni sono leggermente inferiori a quelle della Terra, il primo esopianeta di questo tipo scoperto grazie a TESS, per una massa che è circa l’80% di quella della Terra.

Era solo una questione di tempo prima che il telescopio spaziale TESS scoprisse un pianeta con dimensioni simili a quelle della Terra, purtroppo il resto delle caratteristiche di HD 21749c sono ben diverse dato che è molto vicino alla sua stella. Il suo anno dura meno di 8 giorni terrestri perciò, anche se la sua stella è un po’ più fredda del Sole, probabilmente potrebbe essere definito un super-Mercurio perché dev’essere molto caldo. L’immagine in alto mostra un concetto artistico dell’esopianeta HD 21749c e della sua stella (Immagine cortesia Carnegie Institution for Science).

Anche se l’esopianeta HD 21749c è una landa desolata è stato importante confermare la capacità del telescopio spaziale TESS di individuare pianeti rocciosi relativamente piccoli. Ogni nuova scoperta aggiunge nuove informazioni su questo tipo di pianeti e offre nuove speranze di trovare anche qualcuno potenzialmente abitabile da sottoporre a studi mirati.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *